Per la maggior parte degli utenti non c’è una reale necessità di utilizzare un antivirus a pagamento. Se non sei coinvolto nei servizi segreti, nello spionaggio economico industriale, nella gestione dei sistemi per le transazioni economiche, non sei il segretario di stato o il presidente, poi utilizzare tranquillamente un antivirus gratuito. Occorre, in ogni caso, configurare correttamente il software, questo vale sia per quelli a pagamento che per quelli free.
La tabella allegata, aggiornata ad ottobre 2017, ci mostra una valutazione degli antivirus più diffusi. (Elaborazione a cura di av-comparatives che è, attualmente, considerata una delle organizzazioni più affidabili per la valutazione degli antivirus.)

Quando devi scegliere un antivirus devi valutare soprattutto che:
– deve bloccare i virus prima che possano agire;
– non deve rallentare il pc: la leggerezza;
– non deve segnalare falsi positivi, segnalare virus dove non ci sono.
E poi considerare la velocità di scansione, la facilità di utilizzo, la compatibilità con il sistema operativo.