Giornata davvero particolare quella trascorsa, giovedì 26 ottobre u.s. da ben 160 alunni dell’ Itis “G. Dorso” di Avellino, che guidati dal Dirigente Scolastico Dott. Carmine Iannaccone, dal DSGA Dott. Alberto Nefasto e dai docenti accompagnatori, hanno raggiunto il Santuario di Montevergine a bordo della funicolare, che in soli 7 minuti, collega la stazione di Mercogliano al suggestivo sito. Guida d’eccezione il sindaco di Mercogliano, Massimiliano Carullo, che ha favorito ed incoraggiato l’iniziativa, riservando un trattamento speciale agli studenti e rivelandosi un ottimo padrone di casa. Un’esperienza, quella trascorsa, all’insegna di una proficua collaborazione tra scuola e territorio, che ha visto coniugare la bellezza paesaggistica, esaltata dalle favorevoli condizioni climatiche, alla storia del celebre Santuario e del suo patrimonio artistico-culturale. Uno dei momenti più emozionanti della visita è stato sicuramente l’accesso, in via straordinaria, al luogo dove, per ben 7 anni, durante la II guerra mondiale, la Santa Sindone fu tenuta nascosta, affinché venisse sottratta ad Hitler e alla furia nazista. Un’occasione straordinaria, quindi, di riscoperta del territorio e di riflessione sulla tematica della “Bellezza”, quale volano della rinascita e della salvaguardia del territorio stesso, tematica che, già dallo scorso anno, l’Istituto Dorso persegue, con molteplici iniziative, attraverso il piano della sua offerta formativa.

Teresa Caputo