Anche se ha un nuovo nome e funzionalità molto più estese, è completamente compatibile con la vecchia versione rilasciata ormai oltre 15 anni or sono, ed anche con il vecchio WinCross.
…da audioreview
Vediamo come è strutturato.
Ricordiamo intanto qualche tappa di quelle precedenti. La prima versione di questo software si chiamava WinCross e chi scrive la terminò nel 1995. Permetteva di progettare e simulare non solo i sistemi di altoparlanti con i relativi crossover, bensì l’intera catena di riproduzione audio fino a 5 vie/altoparlanti. Considerava molti parametri e geometrie, ma non prevedeva metodologie di caricamento dei woofer perché questa doveva essere materia di un programma separato. Alla fine degli anni ’90 uscì una versione “ibrida”, in cui WinCross si associava a Bass Operator, un software per ambiente DOS di Gian Piero Matarazzo che per l’appunto aggiungeva i caricamenti. La prima versione integrata del programma è della fine del 2001 e prese il nome di AUDIO per Windows, meglio noto con l’acronimo inglesizzato, ovvero AfW. Manteneva l’impostazione delle precedenti ma includeva il caricamento acustico dei woofer, usando i modelli affinati o sviluppati ex novo da Gian Piero, adattando alcuni elementi al fine di uniformare i risultati agli sviluppi intercorsi negli anni.
Ciascuna release ebbe aggiornamenti e varianti, mantenendo però le caratteristiche di fondo iniziali. In particolare, la limitazione dei 5 altoparlanti.

Leggi l’articolo completo su www.audioreview.it


Giampiero Matarazzo Direttore Audiocostruzione
Avellino, Italia – Produzione di media